Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_atene

Consigli per i turisti

 

Consigli per i turisti

Prima della partenza

Per consigli e informazioni da acquisire prima della partenza, si consiglia di visitare i seguenti siti istituzionali:

Viaggiare Sicuri (Ministero degli Affari Esteri – Unità di Crisi)

Ente Nazionale Aviazione Civile


Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese: passaporto e/o carta d’identità valida per l’espatrio.
È necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità (si consiglia di avere sempre con sé la fotocopia del documento). Il Paese fa parte dell’UE e aderisce all’accordo di Schengen.
Per il viaggio all’estero dei minori, si raccomanda di consultare l’approfondimento “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” disponibile sul sito Viaggiare Sicuri

Accesso al monte Athos
In base ad una normativa del 1998, i turisti stranieri di sesso maschile interessati a visitare il Monte Athos possono rivolgersi direttamente per la prenotazione all’Ufficio della Sacra Sovrintendenza (“Iera Epistasia”) per i “Pellegrinaggi alla Sacra Montagna” (“Office of Pilgrimage to the Holy Mountain”) al seguente indirizzo: Odos Egnatia, 109 Salonicco (tel: 0030.2310.252578, fax: 0030.2310.222424, e-mail: athosreservation@gmail.com). L'Ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 14:00, mentre il sabato dalle ore 10:00 alle ore 12:00.
Il permesso di soggiorno vero e proprio (“Diamonitirion”) verrà poi rilasciato presso l’Ufficio “Diamonitiria” della Sacra Sovrintendenza del Monte Athos, sito ad Ouranopoli, in Calcidica, al momento dell’ingresso nel territorio del Monte Athos.
Il costo per i visitatori stranieri è di 30 €, mentre per gli studenti stranieri muniti di apposita dichiarazione di studio il costo è di 10 €.

Clima
Il clima è di tipo mediterraneo.

Fuso orario
Un'ora in avanti rispetto all'Italia.

Lingua
Greco moderno, è diffuso l’inglese, ma anche il francese e l’italiano.

Religione
Maggioranza cristiano ortodossa.

Prefisso telefonico dall'Italia
+30 seguito dal numero locale (che generalmente comincia con il 2 oppure in caso di telefono cellulari con il 6).

Formalità valutarie
L’Euro è la moneta in uso anche in Grecia. Le principali carte di credito sono accettate. Molto diffusi, soprattutto nelle principali città, sono gli sportelli bancomat, la maggior parte dei quali sono in lingua greca e inglese. Per i cittadini dell’Unione Europea non sono pertanto previste particolari formalità valutarie, in aggiunta alle regolamentazioni vigenti nello stesso settore in Italia.

Informazioni in materia sanitaria
Ai turisti italiani che seguano particolari terapie e che si mettano in viaggio in questa circoscrizione consolare, si raccomanda d’informarsi previamente sulla reperibilità nel luogo di destinazione dei farmaci prescritti, necessari per la cura seguita o di farmaci analoghi, così da evitare inconvenienti in caso di furto o smarrimento degli stessi.
Inoltre, è opportuno verificare di essere in possesso della tessera sanitaria europea ai fini di un’eventuale necessità di assistenza sanitaria all’estero. I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) chiamata Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128. Coloro che non l'avessero ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere l’eventuale "Certificato sostitutivo provvisorio".
Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute (aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).
Il possesso della tessera TEAM, consente l’accesso alle strutture sanitarie pubbliche locali, tuttavia esse potrebbero rivelarsi insufficienti o inadeguate per le emergenze e per i casi più gravi, soprattutto sulle isole. Si consiglia di sottoscrivere – prima della partenza – un’assicurazione privata che preveda, oltre alla copertura delle spese sanitarie, anche il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese.
Occorre ricordare che le Rappresentanze diplomatico-consolari, pur fornendo l’assistenza necessaria, non possono sostenere né garantire pagamenti diretti di carattere privato; soltanto nei casi più gravi e urgenti, esse possono concedere ai connazionali non residenti nella circoscrizione consolare e che versino in situazione di indigenza dei prestiti con promessa di restituzione, che dovranno essere, comunque, rimborsati allo Stato dopo il rientro in Italia.

Informazioni e misure precauzionali in materia di sicurezza
Si raccomanda di usare la massima prudenza durante il soggiorno, di uniformarsi alla legge e agli usi locali, prestando attenzione alle eventuali avvertenze della Polizia locale e tenendosi ben lontani dai luoghi di eventuali assembramenti nelle maggiori città del Paese.
Nella capitale, le manifestazioni e gli scontri avvengono soprattutto in piazza Syntagma (davanti al Parlamento), in piazza Omonia e nelle zone adiacenti (zona di Panepistimiou e via Akademias), nel quartiere di Exarchia e nei pressi del Politecnico (situato in prossimità del Museo Archeologico Nazionale e dell’Istituto Italiano di Cultura).
Nel visitare la Tracia si raccomanda la massima accortezza, non allontanandosi dagli assi stradali nazionali. Infatti, per potersi avventurare a piedi o con altri mezzi su strade locali, specialmente in prossimità delle zone di confine con la Bulgaria (massiccio montagnoso del Rodopi) e con la Turchia (Alessandropoli e delta dell'Evro nonché area di Orestiada), occorrono appositi permessi.
Si sconsiglia vivamente di affittare i motocicli a quattro ruote, c.d. “quad” molto presenti nelle isole, ma che sono estremamente instabili e che – spesso - si ribaltano, provocando incidenti anche molto gravi.
Il Paese condivide tuttavia con il resto dell’Europa la crescente esposizione al rischio del terrorismo internazionale e si consiglia pertanto ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito “Dove siamo nel Mondo”.
In ragione del crescente fenomeno dei furti e borseggi in alcune aree, si raccomandano le normali misure di cautela e si suggerisce di:

  • non tenere documenti, carte di credito e denaro tutti insieme;
  • non portare con sé tutti i documenti (è preferibile munirsi di fotocopia di ogni documento) né affidare documenti, carte di credito, denaro a un solo membro di una famiglia;
  • non lasciare i propri beni incustoditi;
  • tenere le porte delle automobili sempre chiuse con le sicure;
  • non lasciare all'interno delle automobili alcun documento od oggetto di valore.

È stato registrato ultimamente un notevole aumento di furti in metropolitana ad Atene, lungo la tratta che collega l’Aeroporto al centro e viceversa. Si raccomanda, pertanto, di prestare la massima attenzione.

Informazioni in caso di furto o smarrimento dei documenti di viaggio

AVVISO IMPORTANTE

Dal 17 ottobre 2015 è operativa ad Atene la nuova “Polizia Turistica” (Hellenic Tourist Police), che risponde al numero 1571 ed è situata in Dragatsaniou, 4 (piazza Klafthmonos - Syntagma).
Per raggiungere la sopracitata Stazione di Polizia, consultate la MAPPA.

A partire dal 28 maggio 2011 (a seguito dell’entrata in vigore del d.lgs n. 71/2011), in caso di smarrimento o di furto dei documenti di viaggio, l'Ufficio consolare italiano in loco potrà rilasciare un documento di viaggio provvisorio (ETD - Emergency Travel Document). Conformemente alla normativa europea, l’ETD è valido per il solo rientro in Italia o verso lo Stato di residenza permanente del connazionale o ancora, eccezionalmente, verso un’altra destinazione.
Per ottenere l’ETD bisogna presentarsi presso la Cancelleria Consolare di Atene che provvederà al rilascio dopo aver esperito gli accertamenti del caso e previa acquisizione della seguente documentazione:

  1. denuncia di smarrimento o furto del documento di viaggio resa presso le competenti Autorità locali;
  2. n. 2 fotografie dell'interessato (uguali, frontali, a colori formato 35 x 40 mm);
  3. titolo di viaggio del richiedente;
  4. pagamento del costo del documento (attualmente pari a € 1,55)

Va tenuto presente che nei giorni prefestivi e festivi tale forma di assistenza potrebbe essere preclusa a causa della chiusura degli uffici e differita - tranne che in situazioni di comprovata emergenza - al primo giorno lavorativo utile.

I Consolati onorari non sono abilitati al rilascio dell’ETD, ma si limitano alla trasmissione delle domande di rilascio alla Cancelleria Consolare di Atene ed eventualmente alla consegna del documento al richiedente. Si segnala che le spese di spedizione della documentazione da parte dell'ufficio consolare onorario e d'invio dell'ETD personalizzato da parte della Cancelleria Consolare di Atene sono a carico del richiedente.

Spedizione di denaro
Ove fosse necessario inviare all'estero urgentemente somme di denaro, i principali servizi commerciali offrono un servizio rapido, sicuro e capillare a costi contenuti.
È possibile, ad esempio, consultare i siti web www.westernunion.it e www.moneygram.it oppure contattare i seguenti numeri:

  • Western Union: 800 789 124 (numero verde italiano) e 800 3315 3135 (numero verde greco)
  • MoneyGram: 800 089 752 (numero verde italiano) e 800 666 3947 (numero verde greco)


Numeri utili

  • Pronto soccorso: 166
  • Polizia: 100
  • Vigili del Fuoco: 199
  • Polizia turistica: 1571
  • Medici d'emergenza per visite a domicilio: 1016
  • Ospedali e farmacie di turno: 1434

Recapiti telefonici della Cancelleria Consolare
Centralino: 0030 210 9538180/190
Ufficio passaporti: 0030 210 9538182/183
Ufficio assistenza: 0030 210 9538191

Per telefonate in Italia addebitando la chiamata al destinatario, comporre da qualsiasi cabina telefonica il numero: 900.99.03.91



 


101